Si ringrazia la Web Agency www.alfa.it per il servizio Internet concesso.



Discussione letta: 24 volte. Il tuo ip è 54.147.16.12

AUTORE DISCUSSIONE
IK6BAK

inserito il: 25-03-09
alle ore: 17:32:12

e-mail: ik6bak(at)gmail.com

msg nr. 7863

Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Quante volte chiediamo o ci sentiamo chiedere come sono tarate le paddles.
Le risposte sono le più variegate: morbide, abbastanza dure, lontane o vicine.
Tutto questo ovviamente è di ben poco aiuto.
L'idea quindi di un metodo per la misurazione "certa" dei parametri era un pezzo che girava per la zucca.
Tutto si e realizzato con il reperimento di alcuni dinamometri di precisione usati in passato per la taratura dei contatti striscianti di apparati radio come i collins.
La scala in grammi e lo strumento molto sensibile permettono una misurazione precisa per ognuna delle 2 palette.
L'altro strumento di misura è un calibro vulgaris.
Se la cosa interessa e serve una mano per il reperimento dei dinamometri chiedete pure.
Saluti, Eliseo.

_____________________________________________


I4ZSQ

inserito il: 26-03-09
alle ore: 13:52:02

e-mail: s.contavalli(at)alice.it

msg nr. 7875

RE: Metodo
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Interessante Eliseo, anche per uno come me che alterna giornate con tocco iperdelicato ad altre in cui debbo attaccare il bug o la chiave al tavolo. Avere un dato di base per iniziare e sviluppare poi in maniera più 'scientifica' le varie regolazioni per trovare il bilanciamento più corretto alla manipolazione dei vari tasti, siano verticali o chiavi o bug o sideswiper da competizione, aprirebbe certamente un nuovo tavolo di discussione e scommetto darebbe nuovo impulso alla vendita di dinamometri di precisione.... Forse crollerebbero certi miti e altri parametri sarebbero portati a conoscenza dei telegrafisti sempre avidi di sapere. Resto in attesa di una prima 'tabella' o delle prime misurazioni sulle chiavi più commerciali. 73 Sil

_____________________________________________
73 de i4zsq silvano grt # 167


IZ3ASA

inserito il: 26-03-09
alle ore: 19:44:21

e-mail: iz3asa(at)libero.it

msg nr. 7878

RE: Metodo
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao Eliseo e Sil,
interessante davvero, il calibro non è un problema, per il dinamometro non ho nemmeno idea del cost. Se Eliseo può suggerire dove reperirlo,oppure dovrei informarmi nella mia zona.

_____________________________________________
73 de IZ3ASA Rodolfo, GRT # 006 - I.N.O.R.C. # 496.

IZ3ASA

inserito il: 31-03-09
alle ore: 14:46:21

e-mail: iz3asa(at)libero.it

msg nr. 7912

RE: Metodo
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao a tutti,
ho effettuato anch'io la taratura dei miei paddles con il dinamometro.
La mia impressione è stata molto positiva. Questo sistema è veramente d'alta precisione. D'accordo che regolandoli manualmente va benissimo lo stesso, perchè ognuno regola le palette a suo piacimento, ma in questo caso si tratta di regolare (a prescindere dalla soggettiva regolazione, palette dure o morbide) con un "tocco" di precisione entrambe le palette con l'identica pesatura.
Ad esempio io ho regolato le palette del Bancher a 19 grammi per paletta, mentre per quelle del kent, a 25 grammi. Tutto questo anche per approfondire la nostra conoscenza ed avere uno strumento utile per un'eventuale autocostruzione.
Ringrazio Eliseo per la disponibilità e la geniale idea.

Rodolfo iz3asa

_____________________________________________

IZ6FYI

inserito il: 31-03-09
alle ore: 23:23:43

e-mail: iz6fyi(at)libero.it

msg nr. 7919

RE: Metodo
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Penso che la brillante intuizione suggerita da Eliseo, possa essere veramente di grande aiuto per chi ogni giorno tenta di migliorare la propria manipolazione: si potrà avere la possibilità di rapportare i propri parametri con dei dati sperimentali di riferimento, come suggerito da Sil. Penso inoltre che il metodo possa essere utile anche per verificare la stabilità delle regolazioni dei vari modelli di tasto nel tempo, al variare della temperatura, ecc. Sono inoltre completamente d'accordo con la definizione data da ELiseo di "metodo scientifico", la modalità con cui la scienza procede per raggiungere la conoscenza della realtà oggettiva.....
Concludo infine con un piccolo suggerimento che avrei piacere venisse benevolmente accolto dai moderatori del forum, e cioè quello di mettere in evidenza questo post in modo tale che i dati, di chi avrà la bontà di inserire, per i vari modelli di tasto, possano essere consultati facilemte da tutti coloro che ne avranno necessità in futuro.
Grazie Eliseo !

73' de Giuseppe - IZ6FYI

_____________________________________________

IK6BAK

inserito il: 01-04-09
alle ore: 9:26:40

e-mail: ik6bak(at)gmail.com

msg nr. 7923

RE: Metodo
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Giusto per dare qualche numero ...

Il bencher che uso è regolato 'simmetricamente' a 21 grammi per paletta, distanza tra contatti aperto/chiuso 0,9 mm, quindi escursione per ogni paletta di 0,45 mm.

Queste, almeno per il sottoscritto, sono le regolazioni ottimali con questo tipo di tasto.

Altra curiosità: con molle regolate per il minimo della tensione il peso sulle palette è di 15 grammi circa.
Al massimo della regolazione circa 55 grammi.

_____________________________________________

I4ZSQ

inserito il: 01-04-09
alle ore: 15:44:40

e-mail: s.contavalli(at)alice.it

msg nr. 7933

RE: Metodo
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Eliseo, non ho parole.... oggi sono andato a ritirare il pacchetto e non posso che ringraziarti. Ho effettuato subito un po' di misure e ho immediatamente riscontrato i primi 'difetti'. A parte uno dei due BY1 che ho, che vuole assolutamente 30gr per chiudere il contatto, il mio Schurr mi ha esibito 16gr sul paddle dei punti e 32gr su quello delle linee. Orrore... Capovolto e regolato le due viti che regolano la pressione delle sfere che tengono in sede i due perni, ora tutto è nella norma: 15gr assolutamente bilanciati. La distanza dei contatti però è inferiore ai 0,9 mm, faccio un po' fatica a misurarla: diciamo che non passa un foglio di carta da ufficio di quella comunemente usata per la stampante. Come riferimento ho sempre usato il foglietto metallico che fornisce Pietro i2RTF con i suoi tasti. L'escursione della paletta nel mio caso dipende molto dal rapporto perno/contatto e perno/punta della paletta. Avendo io sostituito le palette originali triangolari in plastica con due in legno il rapporto è 1:1,4, ma l'escursione è difficilmente misurabile....
Il CT22 (chiave di dimensioni riidotte della vicina Ukraina) vuole 20 gr per chiudere il contatto e come rapporto siamo vicinissimi al 1:1. Il mini mini paddle no iambic ricavato da un relay telefonico proveniente dalla Lettonia, chiude con solo 6 gr e unas corsa delle palette sui 0,4 mm, rapporto 1:1. Piano piano, tempo permettendo farò un piccolo censimento delle mie chiavi e dei bug, se ne vedranno delle belle..... Grazie e a presto Sil

_____________________________________________


I0YQX

inserito il: 02-04-09
alle ore: 18:26:22

e-mail: imartel(at)libero.it

msg nr. 7962

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao Eliseo, per il calibro vulgaris ne ho uno veramente
molto vulgaris, per il dinamometro dove si può reperire?
Grazie, Italo.

_____________________________________________
Italo (I0YQX)INORC 452 ARMI A/481 GRT 161

IZ3NWT

inserito il: 07-04-09
alle ore: 12:07:11

e-mail: tmacbl(at)yahoo.it

msg nr. 8019

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Buongiorno amici!

Vedo su questo post che molti si chiedono dove reperire dei dinamometri.
All'E.S.CO., nota ditta di surplus, ne vedo un paio in catalogo uno con FS +50 -50 g ed un altro +100 -100 g, cadauno 9 euri.

73 de Tiziano iz3nwt

_____________________________________________
73 de Tiziano iz3nwt

IK1YLO

inserito il: 08-04-09
alle ore: 22:28:26

e-mail: a.barbera(at)itc-poland.com

msg nr. 8028

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao Tiziano
cercavo il catalogo ESCO su internet ma non ho trovato nessun dinamometro!
Puoi dirmi se il tuo catalogo è cartaceo ?Forse è più completo.
Grazie
Alberto IK1YLO

_____________________________________________

IK2GSR

inserito il: 12-04-09
alle ore: 12:31:32

e-mail: ik2gsr(at)fastwebnet.it

msg nr. 8058

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao Alberto,
i due dinamometri che vende la ESCO sono i seguenti:
http://www.esco.it/product_info.php?cPath=150&products_id=6495
(modello da 100g) e:
http://www.esco.it/product_info.php?cPath=150&products_id=6494
(modello da 50g)
Matteo ik2gsr

_____________________________________________

IZ3NWT

inserito il: 14-04-09
alle ore: 8:50:37

e-mail: tmacbl(at)yahoo.it

msg nr. 8066

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

SRI Alberto, ho visto solo adesso il post, e mi sono reso conto che avrei potuto mettere subito i link.

Ti hanno risposto più celermente di me, bene, TNX GSR!

Sono buoni strumenti, tipico materiale dell'est, non saranno di fattura svizzera ma il rapporto prezzo/qualità è ottimo!

73 de Tiziano iz3nwt

_____________________________________________
73 de Tiziano iz3nwt

IK6BAK

inserito il: 14-04-09
alle ore: 13:27:22

e-mail: ik6bak(at)gmail.com

msg nr. 8068

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

>>>Sono buoni strumenti, tipico materiale dell'est, non saranno di fattura svizzera ma il rapporto prezzo/qualità è ottimo!


Sono Francesi, marcati CARPO - MADE IN FRANCE.
E sono molto precisi.

_____________________________________________
73 de ik6bak - www.morsekey.net

IV3ANH

inserito il: 29-04-09
alle ore: 18:24:04

e-mail: paolo.zamparo(at)alice.it

msg nr. 8284

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ottima idea quella di una misura scientifica ed obiettiva per tarare i tasti. Ho acquistato il dinamometro Francese CARPO 50gr fondo scala alla Fiera PN e si e' dimostrato un'ottimo strumentino.
Ho trovato per me confortevole tarare il mio Begali Simplex Mono a 25gr mentre per la distanza dei contatti viene fornito apposito spessimetro dallo stesso Begali.
Nello specifico non e' ovviamente possibile effettuare la misura della distanza fra le due palette essendo un Mono Simplex. Ancora complimenti a ik6bak per l'idea.....

_____________________________________________
All the best de iv3anh

IK1YLO

inserito il: 05-05-09
alle ore: 16:24:45

e-mail: a.barbera(at)itc-poland.com

msg nr. 8322

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao Eliseo
il tuo magnifico strumento è arrivato ed eccomi a provare la taratura del mio paddle!
Allora io utilizzo il paddle fatto da Alberto I1QOD ed ora ho regolato le due palette a 25 gr.
Per me è il valore migliore ma questo è ovviamente soggettivo.
Certo che il fatto di avere regolato allo stesso valore le palette non migliora le prestazioni dell'operatore ,però sicuramente il dovere esercitare la stessa pressione per punti e linee non è male!!
Voglio effettuare fra un pò di tempo un controllo per vedere se con la pratica anche la pressione ottimale cambierà.
Per il momento grazie ancora!!
73 Alberto IK1YLO

_____________________________________________

I0YQX

inserito il: 06-05-09
alle ore: 18:28:37

e-mail: imartel(at)libero.it

msg nr. 8327

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ma siamo sicuri che la pressione esercitata dal pollice e indice è la stessa? Non è che fisiologicamente ciascun dito
esercita una pressione diversa?
Ciao, Italo

_____________________________________________
Italo (I0YQX)INORC 452 ARMI A/481 GRT 161

IZ3ASA

inserito il: 09-05-09
alle ore: 14:41:19

e-mail: iz3asa(at)libero.it

msg nr. 8342

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Buona domanda quella posta da Italo,
io oggi ho regolato il Begali Simplex con il dinamometro, 20 gr. per paletta, ovviamente è soggettivo.
Grazie ancora a Eliseo.

_____________________________________________
73 de IZ3ASA Rodolfo, GRT # 006 - I.N.O.R.C. # 496.

I4ZSQ

inserito il: 09-05-09
alle ore: 21:57:03

e-mail: s.contavalli(at)alice.it

msg nr. 8346

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao oggi rifatto il test sulla chiave Schurr (23gr) e per confronto su un piccolissimo ungherese (20gr) trovato alla fiera di Marzaglia dalle dimensioni veramente minime, base tonda da 60mm, altezza max 33mm,dalla punta dei poco usuali paddle al contatto ci sono 37mm, anche se il peso è ridotto si è rivelato molto stabile, perfetto per uso in portatile.

_____________________________________________
73 de i4zsq silvano grt # 167


IK6BAK

inserito il: 10-05-09
alle ore: 8:11:24

e-mail: ik6bak(at)gmail.com

msg nr. 8349

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

I0YQX ha scritto:

Ma siamo sicuri che la pressione esercitata dal pollice e indice è la stessa? Non è che fisiologicamente ciascun dito
esercita una pressione diversa?
Ciao, Italo

_____________________________________________
Italo (I0YQX)INORC 452 ARMI A/481 GRT 161

----------- fine ---------------


Ciao Italo.
Il dinamometro, come qualsiasi altro strumento di misura, serve per le misure appunto, per capire, per raffrontare le proprie esperienze con quelle altrui.
Un metro di giudizio e non una sensazione.
Un po' come la storiella del caldo e del freddo.
Poi se la condizione ottimale per qualcuno è tenere una paletta a 20 grammi e l'altra a 40 perchè no, nessuno ha messo in discussione questo.
Per restare in tema di esperienze ho notato che, per quanto mi riguarda, la condizione migliore è avere le palette allo stesso peso.
Se manca la simmetria mi trovo male.
Peso che varia inoltre da paddle a paddle, alcune danno il massimo con pochi grammi altre che hanno bisogno di più spinta.
Quei grammi che a volte sembran pochi ma che fanno la differenza e si sentono quando si spinge sull'acceleratore !
Fraterni saluti a tutti ... oggi è una bella giornata e mi sento in pace col mondo !
Eliseo.

_____________________________________________
73 de ik6bak - www.morsekey.net

I0YQX

inserito il: 12-06-09
alle ore: 16:17:14

e-mail: imartel(at)libero.it

msg nr. 8607

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ragazzi, che facciamo abbiamo bloccato tutto? Vogliamo riprendere le misurazioni?
Ciao, Italo

_____________________________________________
Italo (I0YQX)INORC 452 ARMI A/481 GRT 161

IK3UMZ

inserito il: 29-08-09
alle ore: 21:29:18

e-mail: ik3umz(at)tiscali.it

msg nr. 9313

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Permettetemi di esprimere il mio modesto parere di telegrafista provetto.Attenzione a non esagerare altrimenti si entra in paranoia, paddles piu o meno pesanti..ma serve proprio acquistare un dinamametro? Il tasto deve essere personale e come tale ognuno di noi lo regola a piacere . In trasmissione ognuno di noi ha un suo stile e carattere ed è bello sentirlo ; avete collegato 5N/LZ1QK ? è una gioia sentirlo con il suo stile ,(io non arriverò mai a tanto).Se tutti avessero il tasto uguale e stesse "pesate " sai che noia... E come se tutti scrivessimo con la stessa macchina da scrivere...senza errori..no.
Ciao
73 De IK3UMZ Italo Valdobbiadene

_____________________________________________

I0YQX

inserito il: 30-08-09
alle ore: 15:41:43

e-mail: imartel(at)libero.it

msg nr. 9336

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Anche se il Servizio Radiotelegrafico è andato in pensione la Telegrafia è ancora praticata e questa, come tutte le cose,
ha subito una evoluzione e si evolve continuamente a dispetto
della tecnologia che avanza. Nuovi metodi di apprendimento,
ausilio di Personal Computer, nuove strategie, tasti innovativi e, credo non guasti, il dinamometro.
Prima i meccanici montavano i motori... oggi abbiamo le chiavi dinamometriche. Per la mia bici da corsa in carbonio
mi avvalgo di dette chiavi, ma anche per quella in alluminio e l'altra in acciaio. E' innegabile che le regolazioni tramite strumenti di precisione siano migliori di quelle
effettuate con la praticaccia. Ma queste sono solo mie personali considerazioni. Certo il tasto è personale e ognuno lo regola come crede, compreso il rapporto punto linea.
Ciao, buone regolazioni.

_____________________________________________

I4ZSQ

inserito il: 30-08-09
alle ore: 16:39:55

e-mail: s.contavalli(at)alice.it

msg nr. 9338

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Tutto vero e comunque tutto discutibile, ogni operatore predilige un suo modo di usare il tasto o il sidesw. o la chiave o il bug... Difficile dire quale sistema sia il migliore, se le paddle che volano con 15 gr siano meglio di quelle che vogliono essere prese a sberle ( 35 gr e più..)o se la tecnica corretta per usare il bug sia con il pollice per i punti e indice e medio insieme per le linee.... insomma, mi pare che ognuno sia libero di usare quello che vuole e come vuole, l'intento di questo angolino era solo di dare una indicazione di massima ( fare una piccola indagine..??) su come gradivano regolare i propri arnesi i 'grandi' della telegrafia, in modo che noi 'scarsi' potessimo mettere il cuore in pace e invece di passare serate a cercare di variare gli allineamenti del bug o delle chiavi, alla ricerca della perfezione, comprendessimo finalmente che non si tratta quasi mai di tecnologia estrema delle meccaniche, ma semplicemente di 'manico'.... Ben venga quindi il dinamometro, le misurazioni, i confronti, dopo averci giocato un po' passeremo alla fase successiva, quella che non si compera nelle fiere o nei negozi superspecializzati. ABBCC Sil

_____________________________________________
73 de i4zsq silvano grt # 167


IV3ANH

inserito il: 09-02-10
alle ore: 18:41:52

e-mail: paolo.zamparo(at)alice.it

msg nr. 10518

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ritorno in questo post perche' lo ritengo veramente interessante e mi sembra un peccato che stia languendo....
Stabiliti i metodi di misura i dati registrati fino ad ora dicono che le regolazioni vanno da 15 a 35g di pressione.
Sarebbe interessante continuare a raccogliere dati in modo da poter redigere delle tabelle (e dei grafici) suddivise almeno per tipo di tasto, verticale, vibroplex, a palette ecc. Mi auguro che questo post continui ad essere alimentato con dati utili..............

_____________________________________________
All the best de iv3anh

I0YQX

inserito il: 10-02-10
alle ore: 14:56:40

e-mail: imartel(at)libero.it

msg nr. 10540

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Paolo stai sfondando una porta già aperta, anche io ho sollecitato più volte....forse non interessa nessuno,
forse trovano più interessanti le sterili polemiche...
Ciao, buon pomeriggio
Italo

_____________________________________________
Italo (I0YQX) - INORC 452 - ARMI A/481 - GRT 161 - CTC 2412 - SKCC 5835 - MARCONISTA 779 - AGCW 3558

IK0IXI

inserito il: 10-02-10
alle ore: 23:13:46

e-mail: ik0ixi(at)arialtolazio.it

msg nr. 10556

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui


Volevo comunicare le mie regolazioni sul Begali HST, se possono interessare.
La distanza contatti è simmetrica a 3 centesimi tramite dima fornita da Begali.
Come punte di contatto ho inserito quelle semisferiche (non le punte da gara) dato che le mie velocità non sono quelle da competizione e anche per timore che il contatto centrale venga prematuramente e (per me) inutilmente usurato dopo poco tempo.
Il peso è ovviamente identico per linee e punti essendo l'HST un monopala: io ho regolato a 33 grammi dopo varie prove (5 mesi).

Tutto quì.

ABBCC

_____________________________________________
Fabio - INORC 462

IK0IXI

inserito il: 10-02-10
alle ore: 23:15:43

e-mail: ik0ixi(at)arialtolazio.it

msg nr. 10557

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui


Dimenticavo, grazie Eliseo per il gentile omaggio del dinamometro che ci hai fatto alla Sgrilla !!

ABBCC

_____________________________________________
Fabio - INORC 462

IK0XCB

inserito il: 05-03-10
alle ore: 13:02:43

e-mail: ik0xcb(at)quipo.it

msg nr. 10839

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

25-26 Grammi per tutte le paddle dotate di braccetti in alluminio o in leghe più nobili, 27 - 29 grammi per quelle realizzate con braccetti in ottone o metalli più pesanti.
Non ho mai postato niente finora al riguardo perchè non ho mai avuto tempo (e voglia?) di mettermi a cercare, ma ora è successo...
Al di la del gusto personale e del modo che si ha di manipolare una Paddle, i motivi per i quali ho pensato di stabilire (per me e per il mio uso personale) queste misure, hanno delle ragioni prettamente meccaniche, eccole:
Ogni corpo meccanico in movimento ha una massa, che in qualche modo oppone una certa resistenza nel passare da una situazione di quiete ad una di movimento, e al tempo stesso ha una resistenza nel passare da una condizione di movimento ad una di quiete.
I valori di precarico della molla (o magnete) che ho riporato, vanno ben oltre l'energia necessaria a vincere le inerzie di cui sopra, la misura è stata scelta quindi per altre ragioni, ARIeccole:
La ripetizione della manovra di pigiata nel corso della manipolazione ha una frequenza elevata, ovviamente questa frequenza è alta al pari di quanto lo sarà la velocità di trasmissione che si sostiene, 26 grammi riescono a coprire un range di velocità che parte da zero e arriva fino a circa 225 caratteri/minuto, assicurando all'operatore un rientro in stato di quiete della paletta con un tempo nettamente inferiore alla frequenza di pigiata, troveremo quindi la nostra paletta sistematicamente pronta a ripartire tutte le volte che andremo ad interessarla con un nuovo movimento.
26 grammi non stancano l'operatore perchè la resistenza che andremo ad incontrare è sufficientemente limitata, e lascia comunque un buon margine di percezione del secondo fattore che ha determinato la mia scelta, il feeling tattile.
Il feeling tattile altro non è che la percezione a livello nervoso di una presenza solida (o liquida ma non ci interessa...) sui polpastrelli delle nostre dita, questo feeling è alla base della possibilità che il nostro sistema nervoso ci offre per gestire il tocco di un oggetto mettendoci a disposizione una corretta percezione della sua presenza e forma.
Va da se che sui tasti di operatori non propensi ad avventurarsi in trasmissioni veloci, potremo trovare precarichi inferiori e ci potremmo scontrare forse con la loro convinzione sul fatto che non ne occorrono di più importanti.
Precarichi superiori potremo trovarne invece sui tasti di operatori che fanno uso di una distanza dei contatti piuttosto importante, è ovvio infatti che dovendo il braccio con il contatto affrontare un movimento superiore, potrebbe necessitare di un sistema di richiamo più precaricato.
E' tutto, di più non so...
73 Claudio IK0XCB

_____________________________________________

IT9LWP

inserito il: 05-04-10
alle ore: 9:37:20

e-mail: dipisafabio(at)libero.it

msg nr. 11311

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

per quanto riguarda le nmonopala ... considero il movimento del pollice e del medio differenti; entrambi, esercitano il movimento con una pressione diversa l'uno dall'altro ... quindi l'utilizzo di un dinamometro e' superfluo....nell'atto della manipolazione sia il pollice che il medio si adattano perfettamente. durezza - molla / spazio - contatti.
n.b questa e' una mia considerazione

_____________________________________________
73 de it9lwp

IK0XCB

inserito il: 07-04-10
alle ore: 10:24:11

e-mail: ik0xcb(at)quipo.it

msg nr. 11345

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Certo Fabio,
il movimento pollice e indice sono differenti come tipo di azione, ma portando su la velocità ti accorgerai che il gradimento di una regolazione simmetrica sarà molto più apprezzato dalle tue dita.
Regolare la forza di ritenzione con un dinamometro non è indispensabile, per anni si è andati avanti senza e non vedo il problema, ma tra l'indispensabile e l'inutile c'è di mezzo la frase "utile", e penso che un dinamometro lo sia, se non altro perchè ti permette di ritrovare un punto di partenza sempre uguale tutte le volte che per qualche ragione si finisce nel pallone, non so a te, a me capita piuttosto frequentemente, si tratta dunque di un buon punto di riferimento.
Buon CW a tutti.
Claudio IK0XCB

_____________________________________________
Il Sancta Sanctorum ufficiale della Casta

I0YQX

inserito il: 07-04-10
alle ore: 14:25:52

e-mail: imartel(at)libero.it

msg nr. 11354

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Concordo perfettamente con quanto dici Claudio(S.S.), infatti
pur essendoci forza differente tra pollice ed indice ma anche tra le altre dita una regolazione simmetrica la trovo di mio gradimento (per il paddle vado tra il 20 e 25 massimo).
Non ritengo che l'uso del dinamometro sia inutile ma neanche indispensabile, infatti il tasto funziona bene comunque, però
debbo aggiungere, ripetendo ciò che già dissi in altro post,
che nel campo motoristico, ciclistico e quant'altro, inizialmente le regolazioni si effettuavano "orecchiocchio" e tutto funzionava bene. Con l'avvento delle chiavi dinamometriche molto è cambiato e quindi possiamo agevolmente
trarre le conclusioni.
Un caro saluto a tutti.
Italo

_____________________________________________
Italo (I0YQX) - INORC 452 - ARMI A/481 - GRT 161 - CTC 2412 - SKCC 5835 - MARCONISTA 779 - AGCW 3558

I0GOD

inserito il: 01-08-10
alle ore: 12:49:31

e-mail: godifredo(at)alice.it

msg nr. 12455

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ho fatto la misura del mio vecchio BY1 ed ho trovato che stava a 25 grammi. Ora che ho un nuovo Begali Sculpture ho visto che ha bisogno di molto, molto meno: 20 grammi e una cors a di 5 centesimi del contatto. La dima che ti dà Pietro nella confezione è molto sottile ho dovuto mettere il gap tra le punte un poco più larga dei 3 centesimi della lamella. Ora la chiave è sensibilissima ed ha un buona sensazione di solidità per niente "gommosa" Credo anche merito della struttura della paletta in lega leggera e fibra di carbonio

_____________________________________________


IK6BAK

inserito il: 19-11-10
alle ore: 14:25:06

e-mail: ik6bak(at)gmail.com

msg nr. 13770

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

I colleghi Danesi parlano di noi.
Tratto dalla rivista OZ di novembre 2010.

_____________________________________________
73 de ik6bak - www.morsekey.net


IZ3KLB

inserito il: 13-03-11
alle ore: 13:45:16

e-mail: iz3klb(at)yahoo.it

msg nr. 15352

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Molto interessato da questa discussione, ieri in fiera a Montichiari ho provveduto a prendere il dinamomentro, bellissimo oggettino che mi è stato venduto nella sua scatolina di legno ancora impachettata, a dire il vero ne ho presi un paio, comunque non voglio divagare oltre.
Ho passato parecchio tempo li con il Piero e ho comperato l'oggetto del desiderio, dopo aver giocato tutta la mattina con lo sculpture MONO (tra l'atro devo dire che mi è sembrato fantastico, migliore dell'HST) cmq ho preso uno Sculpture diciamo standard (questa sarà oggetto di una futura discussione)
Arrivato a casa, ho dato una misuratina ai miei tasti, e su come li avevo regolati a tatto, allora:
il Begali Simplex con paletta lunga in alluminio chiudeva a 23 grammi la linea e a 20 grammi il punto (io uso la mano sinistra, di solito) e con una distanza minima,adesso l'ho regolato a 25 per ambo i lati e mi par che vada meglio
Il nuovo Sculpture, appunto perchè ci devo fare il tocco, adesso è regolato a 30 (ha le palette corte) e la distanza è di un foglio di carta da 110gr.
Ho anche un tasto mono pala Ungherese (Pali) e sempre mantenedo il foglio di carta come spessore tra i contatti la regolazione è di ben 50gr, per sentirlo giusto al mio tocco...
Spero di aver fatto cosa gradita, 73 a tutto il forum

_____________________________________________

IK0XCB

inserito il: 25-03-11
alle ore: 12:31:20

e-mail: ik0xcb(at)quipo.it

msg nr. 15474

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao Michele,
fai molto bene a tecnicizzare questo aspetto, si sente spesso in giro di persone che dicono che per tanto tempo se ne è fatto a meno, è vero, verissimo, ma l'utilità di sapere dove ci si trova è innegabile, gli strumenti di misura ti permettono di dare un nome ed un cognome al rendimento dei tuoi tasti e di maturare conoscenza nel settore, continua così e non ti troverai mai male.
Riguardo allo Sculpture Mono, sono contento che lo apprezzi, bene anche per la tua valutazione di carattere personale, ma HST è HST, Sculpture Mono è Sculpture Mono, due realtà diverse e due impieghi diversi...
Ciao 73, enjoy Sculpture!
Claudio

_____________________________________________
Non c'è nessun giusto, neppure uno.

IK6BAK

inserito il: 26-08-11
alle ore: 16:35:50

e-mail: ik6bak(at)gmail.com

msg nr. 16670

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Commenti dal mondo:


http://www.morsekey.net/dynamometer.html


_____________________________________________
73 de ik6bak - www.morsekey.net

IZ3ASA

inserito il: 14-09-11
alle ore: 16:34:01

e-mail: iz3asa(at)libero.it

msg nr. 16787

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Interessante Eliseo, fa piacere leggere i commenti di molti OM stranieri.
73 de iz3asa Rudi

_____________________________________________
73 de IZ3ASA Rodolfo, GRT # 006 - I.N.O.R.C. # 496.

IZ8SKD

inserito il: 20-08-12
alle ore: 14:06:01

e-mail: 110364(at)live.it

msg nr. 18397

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Carissimi credo questa sia la sezione giusta per porre un quesito, dopo un anno di tasto verticale, ho deciso di fare il grande passo, ho acquistato un paddle della kent ed ho dovuto anche prendere un keyer esterno ( quello costruito da IK5XCT)in quanto il mio Kenwood ts450 non ha quello entrocontenuto. Bene da alcuni giorni mi capita che mentre manipolo il paddle mi partono dei caratteri non fatti, per esempio se tocco la paletta delle linee, per fare una linea, quando la lascio mi parte una serie di punti e così anche per la paletta dei punti, faccio un punto e partono due o tre punti e qualche linea. Credo sia un ritorno di RF, io ho usato per collegare il keyer esterno al paddle un cavetto audio quello per cuffie, credete sia quello ??? che cavetto devo usare???
In attesa di qualche consiglio porgo i miei più sinceri 73...... IZ8SKD Paolo.

_____________________________________________
Paolo

IK0XCB

inserito il: 20-08-12
alle ore: 16:14:26

e-mail: ik0xcb(at)quipo.it

msg nr. 18398

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao Paolo,
intanto faresti bene a dirci se il medesimo fenomeno lo avverti anche quando manipoli con il VOX disinserito usando comunque il monitor del tuo RTX.
In questo modo, non avendo RF in giro, puoi stabilire con certezza se dipende dalla schermatura del Keyer insufficiente (data la sostanziosa presenza di rientri di RF) oppure dalla taratura della distanza dei contatti.
Facci sapere, i migliori saluti per te.
Claudio IK0XCB

_____________________________________________
Racing improves the breed

IZ8SKD

inserito il: 20-08-12
alle ore: 17:14:10

e-mail: 110364(at)live.it

msg nr. 18399

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao Claudio, intanto grazie per aver risposto al mio quesito, in effetti con il vox disinserito non ho questo problema, l'ho provato proprio ieri sera, ho provato anche a distanziare i contatti ma lo fa lo stesso, forse li dovrei distanziare di più, ma non credo sia questo il problema, comunque ripeto a vox disinserito non ha questo difetto.
In attesa di consigli in merito i miei più cari 73..... Paolo IZ8skd.

_____________________________________________
Paolo

IZ8SKD

inserito il: 20-08-12
alle ore: 21:54:38

e-mail: 110364(at)live.it

msg nr. 18401

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao Claudio, ho provato a cambiare i cavetti di connessione, ma tutto uguale, pare che ho risolto il problema diminuendo la potenza di trasmissione, di solito per fare qualche DX portavo la potenza a 80/100 watt, adesso ho fatto tute le prove e fino a 50 watt non da problemi, da 60 in su si ripropone. Ma se io mettessi una massa aggiuntiva alla cassettina del keyer esterno forse risovo il problema??? Avevo la stessa situazione con il microfono l'mc60, ritorno di frequenza e di conseguenza problemi di modulazione, ho apportato una modifica alla massa e tutto si è risolto hii... chissa se è questo il problema ????
73 da Paolo Iz8skd.

_____________________________________________
Paolo

IK0XCB

inserito il: 20-08-12
alle ore: 23:45:54

e-mail: ik0xcb(at)quipo.it

msg nr. 18402

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

No Paolo,
il tuo problema riguarda certamente l'antenna o la sua installazione, è li che devi concentrare le tue attenzioni, con i rientri di RF non bisogna farci i conti o raggirarli, vanno eliminati mettendo il proprio aereo nella migliore condizione di lavoro possibile.
Buona fortuna amico, consigliati con qualche amico esperto li nei paraggi.
73 IK0XCB

_____________________________________________
Racing improves the breed

IZ8SKD

inserito il: 21-08-12
alle ore: 8:07:17

e-mail: 110364(at)live.it

msg nr. 18405

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Grazie Claudio, vedrò di risolvere il problema.
Grazie, spero di incontrarti on air.
73.....Paolo IZ8SKD.

_____________________________________________
Paolo

LU1DZ

inserito il: 29-09-12
alle ore: 14:52:34

e-mail: lu1dz(at)yahoo.com.ar

msg nr. 18485

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

Ciao amico Eliseo IK6BAK:

La ringrazio molto per il tuo post per regolare keyer.
Potete vedere il vostro consiglio a pagina GACW

http://gacw.no-ip.org

Grazie mille a tutti per i suggerimenti e le fotografie

_____________________________________________

IZ4OSM

inserito il: 09-12-13
alle ore: 20:54:49

e-mail: iz4osm(at)amsat.org

msg nr. 19334

RE: Metodo scientifico per rilevazione e taratura parametri paddles
(includi questo msg nella tua risposta) clicca qui

ciao eliseo, ogni tanto ci dò una controllata con il dinamometro che mi hai dato. anche se può sembrare una cosa esagerata, dopo il paddles va certamente meglio.l'importante è compiere la misura in egual modo su entrambe le palette. 73 a tutti. iz4osm

_____________________________________________

Ci sono 45 messaggi in questa discussione.

Devi essere autenticato per poter inserire messaggi - Clicca qui.
GRUPPO RADIOAMATORI CAORLE (VE)

Utenti On-line: 13

Portale ideato e gestito da: IK3YAE Carlo #001, IZ3GAK Cristian #002, IZ3GVL Corrado #003
Stretti collaboratori: IK3ZBD Antonio #004, IZ3NVQ Luca #200, IK3JBP Ampelio #244, IU3KIC Andrea #1331

Home Page Forum telegrafia.it Cluster esclusivo per radiotelegrafisti e-mail forum: forum@telegrafia.it